Workshop – 3D Stereoscopic Projection Mapping

Festival /012 > workshop > Workshop 3D Stereoscopic Projection Mapping

3D Stereoscopic Projection Mapping: Metodologie e progettazione di un 3D Projection Mapping + Stereoscopic contents in anaglyph mode
Il 3D projection mapping è una tecnica sperimentale di videoproiezione che permette di trasformare una superficie, sia essa di un oggetto o di un edificio, in uno schermo su cui proiettare contenuti video creati a partire dalle caratteristiche delle sue geometrie.
Negli ultimi anni si è affermata come una delle forme più innovative e diffuse di approccio alle video proiezioni in diversi settori, dallo spettacolo al marketing.
Durante il workshop si analizzeranno tutti gli aspetti teorici e pratici dello sviluppo produttivo di un progetto di mapping attraverso il reverse engineering di un’opera realizzata da Roberto Fazio. I partecipanti conosceranno tutti i vari stadi di lavorazione di un progetto di video mapping standard, e verranno inoltre gettatate le basi per comprendere le potenzialità nel realizzare contenuti stereoscopici in modalità anaglifo destinati ad una proiezione di video mapping.

Struttura del workshop:
sabato 30 giugno, ore 11-18
Introduzione e Iter progettuale
● Overview e analisi di progetti di video mapping 1.0 e 2.0
● Valutazione della fattibilità di un progetto di 3D Projection Mapping
● Analisi della struttura architettonica e valutazione degli spazi
● Foto rilievo e modellazione 3d sulla struttura pop­up mapping realizzata dal Kernel
● Impostazione del progetto e preparazione scena virtuale 3d in Cinema 4D
domenica 1 luglio, ore 11-18
Ideazione e Progettazione:
● Concept , ricerca e linguaggio visivo (tono, feeling, stile grafico), storyboard testuale o visuale
● Sviluppo dei contenuti video stereoscopici 3d, animazione, texturing and lighting con Cinema 4D e con il tool Element.Map
● Gestione della parte tecnica e panoramica sugli strumenti di lavoro.

Quando: 12 ore in 2 giorni sabato 30 giugno, ore 11-18 (compresa un’ora di pausa-pranzo)domenica 1 luglio, ore 11-18 (compresa un’ora di pausa-pranzo)

Il workshop è rivolto a: video designers, creativi, e studenti che vogliono approfondire come si sviluppano progetti di video mapping professionali destinati ad eventi, in contesti commerciali e culturali.

Prerequisiti: E’ richiesta una buona conoscenza dei maggiori programmi di grafica e di editing video ed una conoscenza base di modellazione poligonale 3d, animazione, texturing, lighting e rendering in Cinema 4D. Si consiglia di munirsi degli strumenti di lavoro (Illustrator e Cinema 4d) già installati per velocizzare le operazioni di set up.

Docente: Roberto Fazio
Roberto Fazio è creative director, interaction designer e insegnante. Il suo lavoro esplora le possibilità estetiche ed esperenziali di collegamento tra il 3d visual mapping, l’interaction design e la programmazione creativa di codice, puntando a realizzare un’esperienza visiva trasformata in un percorso percettivo e sensoriale.
Negli ultimi anni la sua ricerca si è concentrata su progetti di 3d architectural mapping, dove cura l’ideazione e la realizzazione di contenuti tridimensionali disegnati appositamente per grandi edifici.
Nel 2011 nasce lo Studio Roberto Fazio come spazio di ricerca e sperimentazione con sede a Bologna, che opera nell’ambito dell’Interaction Design. L’intento dello Studio è quello di divulgare una conoscenza che possa diventare collettiva e creare una rete in cui si possa ampliare la creatività grazie allo scambio interdisciplinare. I campi di ricerca e interesse sono: Interactive Projection Mapping, Stereoscopic installation, Generative Art, Data Visualization, Creative Code.
Roberto presenta workshop e discussioni sul 3d architectural mapping e live media presso enti privati, istituzioni e festival.

Assistente :  Mauro Ferrario
Mauro Ferrario è un interaction designer e web developer. Focalizza la sua attenzione principalmente su progetti di interaction e visual design. Dopo aver frequentato lo IED di Milano, inizia a lavorare come sviluppatore di siti web presso Smallfish, dove collabora tutt’ora. Durante gli ultimi anni, l’interesse per la programmazione e l’arte digitale lo hanno portato ad approfondire altri linguaggi di programmazione come OpenFrameworks.
Dal 2012 collabora con lo studio Roberto Fazio come creative coder con l’intento di sperimentare nuovi soluzioni volte alla realizzazione di progetti artistici innovativi.

Costo:120 euro ISCRIVITI via PAYPAL
Le iscrizioni al workshop si chiudono il 27 giugno. L’attivazione del workshop è subordinata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti necessario. Nel caso tale numero non venga raggiunto, gli iscritti verranno rimborsati tramite Paypal.

Info:+39 039 5964994 | workshop@kernelfestival.net

Photo by ARSTIC Audiovisual Solutions

Kernel Festival - 2011 - 2012 - 2013 © AREAODEON - Monza - CF/Partita IVA: 05175540961